Longines 2010 cronografo in acciaio a tasti respingenti cal. 13ZN

Longines ref. 2010 cronografo

Un restauro di un cronografo Longines con movimento calibro 13ZN con tasti respingenti.

Fin dal primo esame possiamo notare due problemi: il quadrante, ristampato,le lancette, non tutte compatibili con il modello, e la mancanza dei pulsanti, caratteristica saliente di questo orologio.

Longines crono 13ZN da restaurare

Longines crono 13ZN da restaurare

Longines crono 13ZN da restaurare

Longines crono 13ZN da restaurare

Dobbiamo però constatare che l’asse del bilanciere è rotto, entrambe le punte sono spezzate e pertanto sarà necessaria la sua sostituzione.

Longines crono 13ZN bilanciere

Longines crono 13ZN bilanciere

Continuando nello smontaggio abbiamo un ulteriore conferma che il quadrante è stato ristampato, anche se già l’esame della grafica faceva propendere per questa situazione.

Longines crono 13ZN quadrante

Soffermiamoci però per un attimo sull’albero di carica, una piccola chicca che esalta ancora di più un già notevole orologio.
Se osserviamo le foto possiamo notare come esso sia dotato di uno snodo che permette il movimento della corona di carica.

Longines crono 13ZN albero e corona

Longines crono 13ZN albero carica

La ricostruzione dei pulsanti rimane comunque la parte più impegnativa.
Per prima cosa bisognerà studiare il disegno che riporta il brevetto dei pulsanti.

Longines crono 13ZN

La principale difficoltà è nella parte interna del pulsante con il tubo ed il foro filettato che ospitarà la vite atta ad azionare le leve del cronografo.
Fin da subito però ci si può rendere conto che il disegno originale mostra una parte terminale dei pulsanti nettamente diversa da quella che si trova praticamente in tutti gli esemplari simili visti, dal vivo o in foto.
Il disegno mostra la parte terminale curva mentre nella realtà abbiamo i tasti con la stessa parte perfettamente piatta.
La decisione presa quindi è quella di fare i pulsanti come quelli visti negli altri esemplari, tenendo comunque nella giusta considerazione il disegno per le misurazioni del resto del pulsante.

Si parte da un semplice tondino in ferro:

Longines crono 13ZN tasti

e dopo diversi passaggi arriviamo alla definizione del pulsante, che dopo le finiture del caso

Longines crono 13ZN

si potrà considerare completato:

Longines crono 13ZN

Longines crono 13ZN tasto

Poiché, in accordo col proprietario dell’orologio abbiamo deciso di non procedere ad una lucidatura e satinatura troppo spinta della cassa, anche i pulsanti sono rifiniti in maniera tale da risultare armoniosi col resto.

La prova dei pulsanti mostra un risultato abbastanza soddisfacente:

Longines crono 13ZN

Longines crono 13ZN

Ora bisogna passare alla sostituzione dell’asse del bilanciere.

Per prima cosa bisogna rimuovere l’asse rotto, dopo aver levato spirale e plateaux:

Longines crono 13ZN bilanciere

Poi si impianta il nuovo asse:

Longines crono 13ZN bilanciere

si controlla la planarità:

Longines crono 13ZN bilanciere

si piazza il plateaux:

Longines crono 13ZN bilanciere

e si procede all’equilibratura statica:

Longines crono 13ZN bilanciere

Quindi si piazza la spirale:

Longines crono 13ZN bilanciere

e si procede al rimontaggio e a tutte le ulteriori operazioni del caso.

Nel frattempo il proprietario ha trovato un quadrante originale e procederemo al rimontaggio col nuovo quadrante.

Longines crono 13ZN quadrante

Alla fine avremo l’orologio completato.

Qui ne possiamo vedere la macchina:

Longines crono 13ZN

E qui una carrellata di foto dell’orologio rimontato:

Longines crono 13ZN ref 2010

Longines crono 13ZN ref 2010

Longines crono 13ZN ref 2010

Longines crono 13ZN ref 2010

Longines crono 13ZN ref 2010

Longines crono 13ZN ref 2010